«I poeti sono eternamente innamorati di qualcosa,
di qualcuno, di una presenza, di un sogno ...»
Alda Merini
(Milano, 21 marzo 1931 – Milano, 1 novembre 2009)